,

All’asta la Ferrari 312 T4 di Jody Scheckter

ferrari 312 t4

Il sudafricano, Campione del Mondo 1979, mette in vendita le monoposto con cui ha gareggiato in Formula 1. La vettura del Cavallino è il pezzo più pregiato. Appuntamento l’11 maggio a Monte Carlo

Il mondo dell’automobilismo sta per assistere a un evento senza precedenti: l’ex Campione di Formula 1, il sudafricano Jody Scheckter, ha deciso di vendere l’intera sua collezione privata di auto da corsa. Una selezione di nove monoposto storiche, ognuna portatrice di un inestimabile valore sportivo e storico, sarà messa all’asta da RM Sotheby’s il prossimo 11 maggio a Monte Carlo.

La gemma più preziosa tra queste è senza dubbio la leggendaria Ferrari 312 T4, con cui Jody conquistò il titolo mondiale nel 1979, l’ultimo per la casa del Cavallino prima di quelli vinti da Michael Schumacher nel nuovo secolo. Questa vettura, progettata dall’ingegnere Mauro Forghieri, è un’icona dell’automobilismo sportivo e ha un valore stimato tra i 5,25 e i 6,5 milioni di euro. Ha il numero di telaio 040 ed la quarta delle cinque 312 T4 costruite per quella stagione: in quella stagione vinse i Gran Premi del Belgio e di Monaco, oltre quello di Monza che consegnò matematicamente il titolo a Scheckter e che tutti i tifosi ricordano anche per la doppietta Ferrari con il secondo posto di Gilles Villeneuve.

Ma la Ferrari non è l’unica protagonista di questa eccezionale asta. La collezione include anche altre monoposto che hanno segnato la carriera di Scheckter. Tra queste spicca la McLaren M19A, con cui il pilota sudafricano fece il suo debutto in Formula 1 nel Gran Premio degli Stati Uniti del 1972. La McLaren M23 del 1973 e la Tyrrell 007 del 1975 sono altre vetture storiche che verranno messe all’asta, insieme a una replica della leggendaria Tyrrell P34 a sei ruote con cui Scheckter trionfò nel Gran Premio di Svezia del 1976.

Ma la lista non finisce qui. La collezione comprende anche la Wolf WR1 del 1977, due vetture di Formula 2 (la McLaren M21 del 1972 e la Rondel M1 del 1973), una monoposto da Formula 3 (la Merlyn Mk21 del 1971) e la Merlyn Mk11a, con cui Scheckter conquistò la Formula Ford britannica nel 1970.

Questa eccezionale asta offre agli appassionati dell’automobilismo l’opportunità unica di possedere una parte della storia di uno dei piloti più celebrati della Formula 1. Jody Scheckter, oggi settantquattrenne, ha deciso di condividere con il mondo la sua collezione, composta da autentiche icone di una era d’oro dell’automobilismo sportivo.