,

Canella-Merenda vincono il Panda Raid 2024

canella merenda vincitori

L’equipaggio della Grifone grazie alla discriminante fa sua la gara di regolarità che si disputa nel deserto marocchino con la popolare utilitaria torinese

Il Panda Raid 2024 parla italiano. La gara di regolarità nel deserto marocchino riservato alle Panda prima serie ed alla sua “sorella” spagnola Seat Marbella ha premiato Massimo Canella, rallysta e regolarista di lunga data, e Carlo Merenda, navigatore portacolori della Scuderia del Grifone.

canella merenda

Il raid prevedeva sette tappe nel deserto marocchino, per un totale di 2.100 chilometri attraverso le dune del Sahara e le vette innevate dell’Atlante, con arrivo sulla spiaggia di Tangeri. Vietato l’utilizzo di strumenti elettronici ma solo meccanici per orientarsi nel deserto. Erano 340 le auto al via, molto numerosi i ritiri.

Canella-Merenda hanno vinto al fotofinish: dopo un lungo testa a testa con gli spagnoli Jordi Juanola e Ivan Busquets, che hanno guidato la classifica sino all’ultima prova, i due equipaggi sono arrivati a pari merito. Per la discriminante, ovvero il risultato migliore nella prima prova, Canella-Merenda sono risultati vincitori. La Panda 4×4 dei due italiani è stata preparata
dallo stesso Canella, ormai uno specialista nel settore, ed era già stata utilizzata nel 2022 dallo stesso equipaggio nel 2022 quando arrivaronosecondi nel Panda Raid Baja 800.

L’altro equipaggio della Scuderia del Grifone, formato dai varesini Luca Palmisano e Luigi Bonifacio, con una Panda a due sole ruote motrici ed alla prima esperienza in terra d’Africa, ha raggiunto la 50esima posizione. Nel finale per noie meccaniche hanno abbandonato Tony Rossi e Natale Boneschi.