, ,

Europeo Rally, Cinotto star del Costa Brava storico

La gara spagnola a metà marzo aprirà il Campionato Europeo Rally Storici 2024. Ospite d’onore Michele Cinotto a quarant’anni dalla sua vittoria con l’Audi Quattro. Al via anche Andrea Zivian, che vinse la gara nel 2023

Anche se sono in arrivo le festività di fine anno è già tempo di pensare alla stagione 2024 che, per quanto riguarda l’EHRC, Campionato europeo rally auto storiche, si aprirà ancora una volta con il Rally Costa Brava in Spagna, in programma dal 14 al 16 marzo. Un appuntamento, quello che si svolge a Girona, che anno dopo anno è cresciuto fino ad arrivare ai 240 partecipanti del 2023, un numero che quasi certamente sarà replicato anche nel 2024 dato che a metà dicembre erano già 150 gli equipaggi che avevano mandato la loro iscrizione. La novità più interessante dell’edizione numero 72 è che si torna ad una gara divisa in due giornate, quelle di venerdì 15 e sabato 16 marzo con circa 160 chilometri cronometrati e dodici chilometri di prova speciale.

Da qualche anno è tradizione che il Rally Costa Brava onori in ogni edizione un protagonista della sua storia. Nel 2022 toccò a “Tony”, in ricordo dei quarant’anni dal suo successo nel 1982 mentre nel 2024 il protagonista principale sarà Michele Cinotto che parteciperà con un’Audi Quattro nel 40° anniversario della sua vittoria in terra spagnola. Il manifesto della gara raffigura Michele Cinotto ed Emilio Radaelli e l’Audi Quattro con cui vinsero il Rally Costa Brava 1984.

La partecipazione del pilota piemontese sarà celebrata con un omaggio all’Audi Quattro, uno dei veicoli che ha segnato la storia del rally. L’organizzazione della gara preparerà un evento speciale in cui questo modello sarà protagonista assoluto, con la presenza di vari esemplari di Audi Quattro provenienti da tutta Europa. Tra di loro, ovviamente, non mancherà Andrea “Zippo” Zivian, vincitore dell’edizione 2023 del Costa Brava, che tornerà a Girona per provare a bissare il successo.

Come detto, l’itinerario si svilupperà su due tappe ed il percorso sarà identico sia per i partecipanti alla gara dell’Europeo che per quelli del Campionato Spagnolo ed anche per chi si è iscritto nella categoria Legend che non prevede riscontri cronometrici. Il percorso è composto da una selezione di tratti storico del Costa Brava. La prima tappa prevederà due passaggi su Els Àngels, Santa Pellaia Curt e Salions-Sant Grau Curt, mentre sabato saranno due i passaggi su Osor, Collsaplana e Cladells. Quasi tutti con lunghezze non superiori ai 15-16 km e asfalto in perfette condizioni. Il parco chiuso e il podio saranno a Pont de Pedret a Girona e il Parco Assistenza a Fornells de la Selva.