,

Fondazione Marazzato: porte aperte ai motori sportivi

collezione marazzato

La mostra, ospitata nello showroom dell’edificio principale, affiancherà automobili da rally e pista, motociclette e camion reduci da celebri imprese come la Parigi Dakar. Saranno infatti esposte vetture come Lancia Stratos, Opel Kadett Gr.2, Peugeot 504 e 504 Coupé.

Il secondo appuntamento del calendario 2024 promette di essere il più spettacolare mai ospitato nella sede della Fondazione Marazzato: nel weekend dell’11-12 maggio infatti il complesso di Stroppiana (VC) che ospita i pezzi migliori della Collezione Marazzato di camion e furgoni d’epoca si trasformerà in una sorta di fiera del motorismo sportivo classico e moderno, ospitando mostre ed esposizioni statiche, convegni ed eventi dinamici. Intitolato “Ruote Veloci”, questo secondo “Porte Aperte” 2024, che fa seguito a quello dedicato all’Isotta Fraschini lo scorso marzo, ha un calendario particolarmente ricco che non mancherà di coinvolgere un po’ tutte le categorie di appassionati dei motori d’epoca.

La mostra, ospitata nello showroom dell’edificio principale, affiancherà automobili da rally e pista, motociclette e camion reduci da celebri imprese come la Parigi Dakar. Saranno infatti esposte vetture come Lancia Stratos, Opel Kadett Gr.2, Peugeot 504 e 504 Coupé protagoniste di celebri rally africani, una Ford Escort Cosworth che ha preso parte al rally di Monte Carlo del 1994 e una Fiat 125, prima vettura iscritta dalla squadra ufficiale Fiat nel 1968.

Le presenze più imponenti saranno ancor auna volta i camion, in particolare l’Iveco Trakker guidato da Miki Biasion alla Dakar 2012. Il reparto due ruote sarà invece rappresentato da una selezione di motociclette da corsa di piccola cilindrata, tra cui la Rummi Gobbetto del ‘52. Il tutto sarà corredato da materiali illustrativi d’epoca, disegni originali di Aldo Brovarone, storico designer di Pininfarina e autore di moltissime vetture celebri come l’Alfa Romeo “Duetto”, la Peugeot 504 e la Lancia Gamma Coupé. Per sottolineare il legame con il territorio che la Fondazione Marazzato non manca mai di valorizzare con le sue iniziative, ci sarà anche una rassegna fotografica dedicata alle corse e ai circuiti del vercellese a cura di ACI Vercelli.

Novità per i convegni

Anche in questa occasione il doppio appuntamento sarà arricchito da due importanti convegni che si terranno anch’essi nel salone principale: nel primo, in calendario alle 11:00 di sabato 11 maggio, si parlerà di “Design al volante”. Oltre ai consueti interventi degli esperti e alle testimonianze dirette dei protagonisti, questo incontro sarà arricchito dalla presenza di alcuni autori che presenteranno le ultime novità editoriali in materia di auto storiche e competizioni. L’evento del 12 maggio ha invece per titolo “Storie di Corsa” e sarà dedicato alle testimonianze dirette di piloti che racconteranno la loro esperienza in varie discipline delle competizioni motoristiche. 

Le attività dinamiche

Il programma della due giorni sarà completato da due iniziative dinamiche: nella giornata di sabato 11 è prevista una gita in carovana nella zona circostante con visita al principato di Lucedio. Domenica 12 si svolgerà invece una divertente dimostrazione di abilità su un percorso realizzato nelle ampie aree esterne che fanno parte del complesso di Stroppiana Come d’abitudine, non mancheranno poi le proposte di contorno: dalle simulazioni di guida di mezzi d’epoca attraverso la realtà virtuale all’area gioco con automobiline a pedali per i più piccoli fino alla zona ristoro con specialità locali preparate dalla Pro loco di Crova.