,

Lancia Delta Zagato Hyena: combinazione perfetta

lancia delta zagato hyena immagine rm sothebys

Una delle auto di serie più rare ad aver mai indossato lo stemma Lancia. Solo 24 Lancia Delta Zagato Hyena costruite tra il 1992 e il 1994. Qualcuna con motore potenziato a 320 cavalli, che vanta di conseguenza prestazioni spettacolari. La combinazione perfetta tra prestazioni da rally e bellezza da carrozzeria

La Lancia Delta Zagato Hyena sfida le convenzioni e incanta gli intenditori con la sua eleganza straordinaria e le prestazioni avvincenti. Questa coupé, una delle gemme nascoste dell’industria automobilistica, unisce la firma stilistica distintiva di Zagato con la potenza ineguagliabile della Lancia Delta HF Integrale, creando un’auto che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia dell’automobile.

La sua presenza scenica è inconfondibile. La silhouette fluida e aerodinamica suggerisce un’influenza extraterrestre, mentre lo stemma Lancia e il logo Elefantino Rosso evocano un’eredità di corse leggendarie. La Lancia Delta Zagato Hyena deve la sua nascita a Paul Koot, un importatore ufficiale Lancia olandese e appassionato collezionista, che, mossi dalla passione e dalla visione, ha trasformato un sogno in realtà.

L’idea nacque durante una conversazione con Elio Zagato, il leggendario designer automobilistico italiano, che portò alla collaborazione con Marco Pedracini di Zagato per creare uno studio a due porte ispirato alla mitica Alfa Romeo Giulietta Sprint Zagato degli anni ’60. Il risultato fu la Lancia Delta Zagato Hyena, una fusione perfetta di design italiano ed engineering di alto livello.

La sua storia inizia nel 1992 al Motor Show di Bruxelles, dove il prototipo incantò gli spettatori e generò un interesse immediato. Tuttavia, la produzione in serie fu un percorso tortuoso. Pur essendo destinata a competere con la Fiat Coupé, la Lancia non abbracciò appieno il progetto, lasciando Koot a trovare soluzioni creative per portare avanti il suo sogno.

La base della Hyena Zagato fu la Lancia Delta HF Integrale Evoluzione, il che aumentò i costi di produzione e il prezzo finale dell’auto. Tuttavia, ciò non scoraggiò gli appassionati, e il modello rimaneva un oggetto del desiderio per molti.

Solo circa 24 esemplari di questa vettura unica furono prodotti, rendendola una delle automobili stradali più rare e ambite mai costruite. Il suo design distintivo e le prestazioni mozzafiato la rendono un’icona, un simbolo di innovazione e ingegneria di altissimo livello.

La Lancia Hyena Zagato è molto più di una semplice automobile; è un’opera d’arte su quattro ruote, un tributo alla creatività e alla passione che alimentano il mondo dell’automobilismo. La sua leggenda continuerà a brillare nel panorama automobilistico, incantando gli appassionati e ispirando le generazioni future.

Simbolo di innovazione e ingegneria di altissimo livello. Presentata al Motor Show di Parigi del 1993, ha subito catturato l’attenzione del mondo con la sua combinazione unica di design mozzafiato e prestazioni di livello mondiale.

Il progetto della Hyena è iniziato nei Paesi Bassi, dove gli autotelai sono stati preparati e inviati a Torino per essere completamente revisionati da Zagato. Il risultato è stato stupefacente: una struttura leggera in acciaio, pannelli della carrozzeria in alluminio e materiali compositi per porte e paraurti hanno contribuito a rendere l’auto più leggera di circa 440 libbre rispetto alla Delta HF Integrale originale.

Ma non è solo l’aspetto a stupire. L’interno è un connubio di pelle pregiata e leggera fibra di carbonio, creando un ambiente ispirato alle competizioni, simile alle mitiche Alfa Romeo SZ. La funzionalità e lo stile si fondono in un abitacolo spartano ma raffinato, riflettendo l’essenza stessa della guida sportiva.

Sotto il cofano, la Hyena racchiude la celebre trasmissione della Delta HF Integrale Evoluzione I. Con una potenza di 250 cavalli, la Hyena offre prestazioni di livello superiore, con uno sprint da 0 a 60 mph in soli 5,4 secondi, più veloce persino della versione da rally su cui è basata.

Nonostante il suo enorme potenziale, il destino della Hyena è stato segnato da fattori esterni. Con l’uscita di scena della Delta HF Integrale, anche la Hyena ha perso il suo sostegno. Solo 24 esemplari di questa macchina straordinaria sono stati prodotti, rendendola una delle auto di serie più rare mai uscite dagli stabilimenti Lancia.

La Lancia Hyena Zagato rimane un’icona del design automobilistico, un simbolo di passione e creatività che continua a ispirare gli appassionati di auto in tutto il mondo. La sua storia è un testamento alla perseveranza e alla determinazione di coloro che cercano di portare la bellezza e le prestazioni al massimo livello possibile.

Una Hyena Zagato un po’ speciale

La diciottesima Lancia Hyena (numero di telaio ZLA831AB000576660) costruita è stata tenuta in deposito fino alla sua importazione nel Regno Unito nel 2001 dagli agenti nominati dalla fabbrica Walkers Garage di Northallerton, North Yorkshire. Questo esemplare, rifinito in rosso con interni neri a contrasto, è stato acquistato dal suo primo proprietario nell’aprile 2002, rimanendo con lui per i successivi 19 anni. Durante questo periodo, ha accumulato solo 30.000 chilometri, apparendo in eventi di alto profilo e in pubblicazioni specializzate come Auto Italia e Viva Lancia.

Alla fine del 2021, l’auto è stata acquistata da un nuovo proprietario, il quale ha affidato il restauro completo alla rinomata officina Lancia Delta Italiamotorsport Parussini di Udine, Italia. L’obiettivo era portare l’auto alle specifiche definitive, e questo è stato realizzato con distinzione nei successivi 12 mesi. Il lavoro di restauro ha incluso uno smontaggio completo e una riverniciatura in Grigio Alloy, accompagnata da un nuovo rivestimento in Alcantara turchese, simile a quello utilizzato sulla Delta HF Integrale “Martini 6” a tiratura limitata.

Dal punto di vista meccanico, il motore è stato rimappato per aumentare la potenza da 250 a 320 cavalli. È stato installato un sistema di scarico su misura per replicare il suono distintivo delle auto da rally Delta Integrale del Gruppo A. Sia le sospensioni che i freni sono stati potenziati per gestire le maggiori prestazioni. Dopo il restauro, l’auto ha percorso solo circa 100 chilometri, dimostrando prestazioni impeccabili.

Questa Hyena Zagato restaurata, con una provenienza impeccabile e un restauro eseguito con cura, rappresenta un’opportunità unica per gli appassionati di auto su misura. Si tratta del primo esemplare di questo modello attualmente residente negli Stati Uniti, e con le sue prestazioni potenziate, offre una visione unica di ciò che la Delta Integrale avrebbe potuto diventare. È una testimonianza della collaborazione tra due dei marchi più prestigiosi dell’automobilismo italiano.

lancia delta hf integrale
Lancia Delta HF Integrale

Genesi della Lancia Delta Zagato Hyena

La storia della Lancia Hyena è un racconto avvincente di innovazione, collaborazione e determinazione nel mondo dell’automobilismo. Tutto ha avuto inizio nei primi anni ’90 quando Paul Koot, un distributore di vetture olandese, propose a Lancia di produrre una coupé in serie limitata basata sul telaio della Delta HF Integrale. Nonostante il rifiuto di Lancia, Koot si rivolse a Zagato, celebre carrozziere italiano noto per le sue creazioni uniche nel panorama automobilistico.

Zagato abbracciò subito il progetto e Marco Pedracini del Centro Stile Zagato disegnò la piccola coupé Hyena nel 1990. L’obiettivo era creare una vettura diversa dalle solite sportive, sfruttando la meccanica della Delta ma con passo accorciato e materiali leggeri per migliorarne le prestazioni.

Nonostante i contatti con il Gruppo Fiat, proprietario di Lancia, non portarono all’approvazione del progetto, Zagato decise di procedere autonomamente. Acquistarono Delta HF Integrale come donatori e realizzarono il primo prototipo nel 1992, presentato al Salone dell’Automobile di Bruxelles.

La produzione iniziale doveva comprendere 75 esemplari, ma a causa dei costi elevati e della complessità del processo produttivo, furono realizzati solo 25 esemplari, venduti direttamente da Zagato.

La Hyena incarnava lo spirito dell’innovazione e dell’eccellenza artigianale italiana. La sua carrozzeria distintiva e le prestazioni potenziate rispetto alla Delta HF Integrale originale la resero un’auto ambita da collezionisti e appassionati di tutto il mondo.

Nonostante la produzione limitata, la Hyena rimane un simbolo di creatività e ingegneria automobilistica. La sua storia riflette il desiderio di spingere i confini e creare qualcosa di straordinario nel mondo delle auto sportive.

cruscotto lancia delta zagato hyena
Cruscotto Lancia Delta Zagato Hyena

Stile inconfondibile, vera opera d’arte

La Lancia Hyena Zagato rappresenta un’icona nel panorama automobilistico, una fusione di eleganza italiana e prestazioni sportive che ancora oggi affascina gli appassionati di auto d’epoca e non solo. Il design della vettura richiama le linee distintive delle sportive Lancia disegnate in passato dalla Zagato, come la Fulvia Sport e le varie Appia Zagato, ma con un tocco moderno e aggressivo che la distingue dalla massa.

Il frontale della Hyena è dominato dalla classica calandra Lancia, priva di cromature e nello stesso colore della carrozzeria per enfatizzare l’indole sportiva della vettura. Il logo “HF”, simbolo delle Lancia sportive, è posizionato con orgoglio nella parte destra della calandra, un richiamo ai glorie passate della casa automobilistica. I fanali, ravvicinati e dallo stile retrò, conferiscono un carattere unico alla parte anteriore della vettura, evocando lo spirito delle Lancia del passato.

Il cofano presenta una presa d’aria sulla parte destra, un dettaglio funzionale che migliora l’aerazione del motore sovralimentato da 2,0 litri, simbolo di potenza e prestazioni. Lungo la fiancata, il marchio Zagato (“Z”) e il logo “Hyena” sono posizionati con eleganza, accanto alle ruote posteriori, sottolineando l’origine artigianale e prestigiosa della vettura.

Il lunotto, fortemente inclinato, contribuisce alla silhouette slanciata della Hyena, mentre il tappo del carburante posizionato sul cofano del baule posteriore è un tocco di raffinatezza e praticità. I proiettori posteriori, di forma quasi rettangolare, si ispirano ai modelli Alfa Romeo contemporanei dell’epoca, conferendo un’eleganza senza tempo alla parte posteriore della vettura.

L’abitacolo della Hyena è un’esperienza di lusso e comfort, con dettagli curati e materiali pregiati che riflettono l’attenzione artigianale di Zagato. Il nome “Hyena” è stato scelto per omaggiare il design filante e sportivo della vettura, che si traduce in un ambiente interno raffinato e accogliente, ideale per lunghe e piacevoli percorrenze.

In conclusione, la Lancia Hyena Zagato è molto più di una semplice vettura: è un’opera d’arte su ruote, un simbolo di eleganza, prestazioni e ingegneria italiana che continua a catturare l’immaginazione degli appassionati di auto di tutto il mondo. La sua eredità di stile e prestazioni rimarrà incisa nella storia dell’automobilismo per sempre.

La meccanica: prestazioni e tecnologia

La Lancia Hyena Zagato non è solo un’opera d’arte estetica, ma anche una potente macchina dal cuore tecnologico e dalle prestazioni straordinarie. Il suo DNA meccanico, derivato dalla leggendaria Delta HF Integrale, è il fondamento su cui si basa la sua reputazione di vettura sportiva ad alte prestazioni.

La meccanica della Hyena rimane fedele alle radici della Delta HF Integrale, ma con alcune modifiche e ottimizzazioni per garantire prestazioni superiori e un’esperienza di guida eccezionale. Il passo accorciato e le sospensioni anteriori e posteriori a ruote indipendenti con schema MacPherson conferiscono alla vettura una maneggevolezza e una stabilità senza pari, permettendo al guidatore di affrontare curve serrate e rettilinei con sicurezza e precisione.

Il motore è il celebre quattro cilindri da 1,995 cc di origine Fiat, lo stesso che equipaggiava la Delta HF Integrale. Tuttavia, sulla Hyena viene potenziato con l’aggiunta di un turbocompressore Garret T3 con intercooler aria/aria e overboost, che permette di erogare una potenza massima di 250 cavalli. Questo rappresenta un aumento significativo rispetto alla Delta HF Integrale, con un incremento di 45 cavalli che trasforma la Hyena in una vera e propria belva stradale.

La trazione integrale, con differenziale centrale di tipo epicicloidale a giunto viscoso, assicura una distribuzione ottimale della potenza alle quattro ruote, garantendo aderenza e controllo in qualsiasi condizione stradale. Il cambio manuale a 5 rapporti + retromarcia permette al guidatore di sfruttare appieno il potenziale del motore, offrendo cambi marcia precisi e reattivi per un’esperienza di guida coinvolgente e dinamica.

L’insieme di queste caratteristiche meccaniche rende la Lancia Hyena Zagato una vettura straordinaria, in grado di offrire prestazioni da vera sportiva senza compromessi sulla guidabilità e il comfort. È un’opera di ingegneria italiana che continua a conquistare il cuore degli appassionati di auto di tutto il mondo, una testimonianza della maestria e della passione che animano il mondo dell’automobilismo italiano.

In conclusione, la Lancia Hyena Zagato è molto più di una semplice vettura: è l’incarnazione di una visione, di una ricerca di eccellenza e di una passione senza limiti. È un simbolo di prestigio e di innovazione, un’icona dell’automobilismo italiano che continua a ispirare e a emozionare chiunque abbia la fortuna di mettersi al volante di una di queste straordinarie creazioni.