,

Maniero vince la Levico-Vetriolo

Con un bel recupero nella seconda manche vince la cronoscalata trentina con la sua BMW M3 superando la Porsche 911 di Umberto Pizzato

Parla padovano la cronoscalata storica Levico-Vetriolo-Panarotta che si è disputata domenica 5 maggio in Trentino al seguito della gara per auto moderne. Successo, infatti, per Massimo Maniero (Club 91 Squadra Corse) con la BMW M3 gruppo A.

Maniero chiudeva in seconda posizione gara 1 con un ritardo di 2”08 da Umberto Pizzato, Porsche 911 RS-Palladio Historic. Nella seconda salita superava l’avversario di 2”8 andando a vincere con un margine di 72 centesimi. Per lui anche il primato nel 4° Raggruppamento mentre al vicentino della Porsche rimane la soddisfazione di aver vinto il 2° Raggruppamento.

“La giornata di prove non ci ha aiutato per nulla – racconta Maniero – perchè nella prima salita non ho voluto spingere, cercando di prendere le misure, mentre nella seconda ha iniziato a piovere quando ormai eravamo già allineati per la partenza con le slick. Non avevo riferimenti per gara 1 ma ho spinto da subito, patendo un po’ la mescola media di gomme utilizzata che mi ha fatto perdere qualcosa in partenza e nei primi chilometri. Sapevo di poter migliorare e così è stato, grazie alle gomme calde ed al tracciato gommato, anche se, a dirla tutta, mi aspettavo di migliorare di più il mio parziale.”

Sul terzo gradino del podio Massimo Ronconi che, in gara con una Porsche 914/6-Club 91 Squadra Corse e staccato di 28 secondi dalla vetta, ha centrato il successo nel 3° Raggruppamento. Nel 1° Raggruppamento si è imposto Luciano Rebasti su Fiat Abarth 1000 Tc mentre il primo dei trentini è stato Maurizio Giovannini su Opel Kadett GT/E.

(Fotografia Giuseppe Rainieri)