,

Memory Fornaca: Marco Bertinotti sorride a Saluzzo

Il Rally Storico Valli Cuneesi premia il pilota biellese ma in testa alla classifica provvisoria c’è Luca Delle Coste

Con lo svolgimento del Rally Storico Valli Cuneesi, il Memory Fornaca 2024 archivia il secondo appuntamento della stagione. L’evento cuneese, dopo la cancellazione del Rally Campagnolo, diventa una tappa cruciale del calendario che passa così da nove a otto gare complessive.

Tredici gli equipaggi che hanno risposto presente alla chiamata delle strade del Saluzzese. Tra questi, alcuni volti nuovi che hanno voluto cimentarsi per la prima volta nell’avvincente Serie promossa dall’associazione “Amici di Nino”. A fare il pieno di punti sono stati i biellesi Marco Bertinotti e Andrea Rondi con la Porsche 911 RS, con cui hanno anche conquistato la seconda posizione assoluta nella gara. A rubare la scena, i vincitori 2023 Luca Delle Coste e Giuliano Santi su Ford Escort RS MK1, ora saldamente al comando dell’assoluta con 8 punti di vantaggio sui terzi classificati di giornata Bruno Graglia e Roberto Barbero, in gara su BMW M3.

Grazie al quarto posto ottenuto con la Subaru Legacy, Fulvio Astesana e Marina Mandrile balzano al terzo posto della generale. Per Paolo Pastrone e Luca Pieri, giunti quinti con l’Opel Kadett GT/E, arrivano invece 22 punti che li fanno entrare nell’ambita top-ten di trofeo, dove sono ottavi a pari merito con Luise-Ferro, assenti al Valli Cuneesi. Nella provvisoria classifica assoluta fanno il loro ingresso, appaiati a Nucera e Soriani, anche Franco Volpino e Simona Albesano su BMW M3.

La situazione nelle classi vede i primi punti nella “1150” per Daniele Ruggeri e Martina Marzi su Fiat 127, mentre nella “1300” Marco Simoni e Matteo Grosso su Peugeot 205 Rallye continuano a viaggiare a punteggio pieno. Tra le “1600” Paolo Rossi e Daniele Gaia su Opel Corsa GSi raggiungono in vetta Bottazzi-Cappello, mentre tra le “2000” Delle Coste-Santi allungano notevolmente doppiando gli avversari. Graglia-Barbero si portano al comando della “oltre 2000” trascinandosi dietro Astesana-Mandrile, la quale passa a guidare la classifica femminile dove altre sei conduttrici prendono punti.

Ancora Delle Coste che si mette in luce nella “under 40”, imitato da Graglia nella “over 60”, mentre nella speciale classifica Opel Pastrone raggiunge Nerobutto, ma sono sei gli equipaggi racchiusi nello spazio di 4 lunghezze. A completare il quadro, la situazione tra le scuderie vede il Team Bassano viaggiare a gonfie vele nei confronti della Rally & Co.

Archiviata la tappa cuneese, ci si proietta già al terzo round stagionale che avrà come teatro le insidie e le emozioni delle prove speciali del Valsugana Historic Rally, fresco di promozione nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche e in programma a Borgo Valsugana (TN) il 31 maggio e 1 giugno.