, ,

Rally: il Bardolino Historic è un festival BMW

panato bardolino historic 2024

Le M3 della casa bavarese monopolizzano il podio della gara veneta. A vincere è Gianfranco Panato davanti a Nicola Bombieri, terza piazza per Claudio Zandonà

Nel Rally del Bardolino Historic bel successo per la BMW M3 di Gianfranco Panato ed Alberto Albieri (Pintarally Motorsport) che hanno disputato una corsa costante e completa e si sono così meritati il primo successo assoluto in carriera. Il loro confronto con Nicola Patuzzo ed Alberto Martini (Ford Sierra Cosworth-Team Bassano) ha tenuto tutti con il fiato sospeso, fino a quando un problema tecnico accusato dalla vettura dell’Ovale Blu sulla PS6 “Dolcè 2” a pochi metri dal traguardo ha costretto Patuzzo al ritiro.

A quel punto Panato ha potuto amministrare l’ampio vantaggio che aveva accumulato, di oltre 2 minuti al termine, mentre alle sue spalle si sono susseguiti sorpassi e cambiamenti. Alla fine Nicola Bombieri e Federica Lonardi (BMW M3-Company Rally Team) hanno artigliato il secondo posto, beneficiando anche di una penalità piuttosto importante inflitta ad Alberto Beretta e Maurizio Barone (Porsche 911 SC) per un ritardo al Controllo Orario 14. Beretta ha così concluso quarto e primo di 3° Raggruppamento, sopravanzato anche da Claudio Zandonà e Lorenzo Bergamaschi su un’altra BMW M3 (Scaligera Rallye) che ha così generato un podio monopolizzato dalla berlinetta bavarese.

Detto di Beretta, al quinto assoluto si è classificato il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, navigato da Stefano Cirillo, su un’altra BMW M3 della Motorsport Italia. Baso è stato temporaneamente anche al terzo assoluto, ma ha comunque portato a casa uno dei risultati migliori da quando, in anni recenti, si confronta con l’agguerrita pattuglia dei rally storici.