,

Rally: più metri e meno Ufficiali di Gara

marshal

Aumentano le distanze tra due postazioni radio lungo le prove speciali. Novità pubblicata oggi sull’Annuario ACI Sport

La carenza, ormai cronica, di Ufficiali di Gara è uno dei problemi che da tempo affliggono i rally italiani con gli organizzatori costretti a fare, spesso, i salti mortali per assicurare alla propria gara una copertura adeguata lungo il percorso. Va letto in questo senso l’aggiornamento pubblicato nella giornata di oggi sull’Annuario di ACI Sport, nella specifico si tratta dell’articolo 4.3.1 dell’Appendice IV.

La nuova regola dice che “Devono essere previste postazioni radio distanziate tra loro a non più di 750 metri con una tolleranza massima in eccesso del 10%”. Prima la distanza tra due postazioni doveva essere al massimo di 500 metri, ovvero 250 in meno di oggi e la tolleranza in eccesso era del 20%, misura che è stata ridotta della metà.

Le postazioni devono essere tutte collegate con la Direzione gara ed inoltre in tutti le postazioni intermedie di soccorso, come si sa, deve essere prevista una postazione radio .La norma specifica anche che l’organizzatore deve fare si che gli apparecchi radio in uso del personale di servizio siano dotati di auricolare con microfono incorporato.