,

Prima vittoria di Sebastiano Serpelloni

Assieme a Mauro Marchiori porta a casa il successo nel Rally della Valpolicella Storico. In una gara ricca di colpi di scena il secondo posto è di Bombieri-Lonardi davanti a Sanguin-Gaburro

La quarta edizione del Rally della Valpolicella Storico ha regalato agli appassionati colpi di scena e momenti di grande emozione. Già prima dell’inizio, Marco Canteri e Nicola Valbusa (Ford Escort RS), hanno patito un problema all’alternatore che ha impedito a loro di lottare per una posizione di prestigio. La prima speciale è stata vinta dalla Renault 5 GT Turbo di Cristian Gilardoni e Lucia Curti, seguita dalla Ford Sierra Cosworth 4×4 di Nicola Patuzzo e Alberto Martini e dalla Lancia Delta Integrale di Fabio Garzotto e Matteo Barbiero. Tuttavia, nella prova spettacolo del venerdì sera, Gilardoni ha perso la leadership a causa di una toccata, consentendo a Bombieri con la BMW M3 di prendere il comando.

Il sabato mattina ha visto Canteri e Valbusa vincere la terza prova della gara, seguiti da Patuzzo e Serpelloni che hanno mantenuto le posizioni di testa. La quarta speciale ha confermato la leadership di Patuzzo e Serpelloni, ma ha visto il ritiro della Lancia Delta Integrale di Garzotto e Barbiero .Con la quinta speciale annullata, la sesta ha visto Serpelloni ridurre il gap da Patuzzo, sempre in testa. Tuttavia, un altro ritiro ha sconvolto le posizioni di vertice: quello di Bottoni e Boni, fino ad allora quarti assoluti. Il colpo di scena più eclatante è arrivato con il ritiro di Patuzzo e Martini, costretti a lasciare la gara mentre erano in testa, permettendo a Serpelloni e Melchiori, su Sierra a due ruote motrici, di prendere il comando. Sull’ultima speciale Gilardoni e Curti, fino ad allora secondi, hanno dovuto ritirarsi a causa di una violenta toccata.

Alla fine, Sebastiano Serpelloni ha festeggiato la sua prima vittoria assoluta in carriera, affiancato alle note da Mauro Marchiori. Al secondo posto si sono classificati Nicola Bombieri e Federica Lonardi su BMW M3, mentre al terzo posto si sono piazzati Gianni Sanguin ed Enrico Gaburro su Peugeot 205 GTI. Con la vittoria del 4° Raggruppamento andata all’equipaggio vincitore della classifica assoluta, il 3° Raggruppamento è stato conquistato dall’Alfa Romeo GTV di Maria Antonello Pellizzari e Gabriele Cavazzini, mentre il 2° Raggruppamento è stato appannaggio di Marco Canteri e Nicola Valbusa.

Immagine Time Foto