,

Regolarità: Guido Barcella re di San Marino

barcella san marino 2024

Assieme a Ombretta Ghidotti vince il terzo appuntamento del Campionato Italiano precedendo Francesco e Giuseppe Di Pietra, terza piazza per Accardo-Messina

Guido Barcella e Ombretta Ghidotti, a bordo della Fiat 508C della Franciacorta Motori, hanno conquistato la vittoria nel 31° San Marino Revival, terzo appuntamento del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche. La competizione è stata organizzata dalla Federazione Auto Motoristica Sammarinese (FAMS) e ha visto la partecipazione di 50 equipaggi tra i migliori specialisti del settore.

I coniugi bergamaschi hanno dominato la gara dall’inizio alla fine, mostrando un’eccezionale precisione e coordinazione lungo tutte le prove. Barcella e Ghidotti hanno conquistato non solo la vittoria assoluta, ma anche il successo nella categoria RC2. “È stato un risultato utile in ottica campionato” – ha dichiarato Barcella –. Abbiamo mantenuto la concentrazione nonostante le prove meno ritmate degli anni passati, probabilmente ridisegnate dagli organizzatori per venire incontro alle esigenze delle vetture anteguerra. Siamo certi che per il prossimo anno gli organizzatori torneranno ad allestire il Revival che apprezziamo sempre”. Al secondo posto, a sole 13,80 penalità di distacco, si sono piazzati i campobellesi Francesco e Giuseppe Di Pietra, anch’essi a bordo di una Fiat 508. Fin dalla prima prova, i Di Pietra hanno dimostrato grande sintonia e sono stati gli unici ad aspirare alla vittoria, insieme ad Angelo Accardo e Linda Messina, terzi sulla stessa vettura, che hanno chiuso con un distacco di sole 35,88 penalità.

Ai piedi del podio un altro equipaggio della scuola campobellese, composto da Francesco Gulotta e Paolino Messina su Y10 che ha ottenuto la vittoria di categoria RC5. Con sole 144 penalità, Gulotta e Messina hanno ottenuto il miglior punteggio al netto dei coefficienti. La top ten generale è stata completata da Salvatore Cusumano e Alberto Carrotta su A112 Abarth del Classic Team, Maurizio e Pietro Indelicato su A112 Elegant della Rovigo Corse, e Nino Margiotta e Vincenzo Bertieri sulla stessa vettura sotto le insegne della Nettuno Bologna.

Fuori dalla top ten sono rimasti Nicola Barcella e Simone Rossoni su A112 Abarth, Claudio Lastri e Valter Pantani su Alfa Romeo Giulia Spider del Classic Team, Massimo Dalleolle e Alessandro Traversi su A112 Abarth, e Mario Passanante e Alessandro Molgora su Fiat 1110/103. La classifica femminile ha visto il trionfo di Maria Luisa Chillemi e Valeria Goldini sulla Fiat 124 Spider della Nettuno Bologna, mentre tra le scuderie si è distinta la Franciacorta Motori del presidente Molgora.