,

Salite: a Erice Riolo davanti a tutti

riolo erice 2024

Il cerdese è migliore nella cronoscalata siciliana, secondo appuntamento della stagione tricolore. Dietro a lui Barbaccia ed Asta

Il secondo round del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche ha rispettato i pronostici, ad Erice (TP) ha vinto Salvatore “Totò” Riolo. Il pilota cerdese della Squadra Piloti Senesi (PCR A6 BMW) ha vinto il 4° Raggruppamento segnando in entrambe le salite il miglior tempo: ha fermato i cronometri sul 3’17”03 in gara 1 e sul tempo di 3’17”67 in gara 2, ripetendo così il successo ottenuto nel 2023. Unico problema una perdita d’acqua dal radiatore alla fine della prima salita, prontamente risolto. Riolo è entusiasta del risultato: “Vincere qui ad Erice è sempre meraviglioso. La vettura è sempre più performante e rispetto allo scorso anno siamo stati diversi secondi più veloci. Il 2024 è cominciato benissimo”.

Al secondo posto si è piazzato il pilota e preparatore palermitano Ciro Barbaccia della scuderia Island Motorsport, che ha riscontrato problemi al cambio che hanno compromesso le sue prestazioni. Barbaccia ha dichiarato: “Purtroppo è stato un weekend travagliato, ma sono comunque soddisfatto di aver mantenuto il piazzamento nonostante le difficoltà”. Terza piazza per il trapanese Salvatore Asta, che ha offerto una prestazione eccellente con la sua BMW M3.

Nel 3° Raggruppamento, la sfida era tra le Fiat X 1/9 Silhouette, con la vittoria finale che è andata al padrone di casa Gaspare Piazza della Trapani Corse. Il secondo e il terzo posto sono stati conquistati rispettivamente da Vito Oddo e Gaetano Palumbo. Nel 2° Raggruppamento il calabrese Lucio Gigliotti si è aggiudicato la vittoria su Fiat 128 TC 1150, seguito da Giuseppe Lo Duca e “Ghost” con la splendida Ams 1300. Infine, nel 1° Raggruppamento, il campione italiano Tiberio Nocentini ha duellato con l’austriaco Harald Mossler, ottenendo la vittoria per meno di un secondo di scarto.