, ,

Si aprono le iscrizioni per il Rally Storico Valli Cuneesi

gino michi vincitori valli cuneesi 23 fotomagnano

La gara organizzata dalla Sport Rally Team sarà valida per il Trofeo Rally 1° Zona e sarà articolata su sei prove speciali

È tempo di prepararsi per il Rally Storico delle Valli Cuneesi, in programma il 17 e 18 maggio sulle strade occitane della Granda. Le iscrizioni si apriranno mercoledì 17 aprile e si chiuderanno venerdì 10 maggio. Organizzato dallo Sport Rally Team di Piero Capello, il rally vedrà Saluzzo, antica capitale del Marchesato, come epicentro dell’intero evento.

La competizione si concentrerà su tre speciali, da ripetere due volte, che includono le prove speciali di Valmala (15 km), Brondello (7 km) e Montoso (13,2 km). La partenza avverrà sabato 18 maggio alle 8.01 dal Parco Assistenza situato presso il Foro Boario di via Don Soleri 16, mentre l’arrivo è previsto per le 18.21 in corso Italia – piazza Vineis, nel centro storico di Saluzzo. I tratti cronometrati copriranno poco più di 70 km, su un percorso totale di 243 chilometri. Due prove cronometrate su tre, la Valmala e la Brondello, si effettueranno al contrario rispetto al passato. “Una mini rivoluzione – dice il patron Piero Capello – per dare un nuovo volto alla gara. Altra novità la gara di Regolarità, che da quest’anno si chiamerà Rally, con due velocità di media, 50 km e 60 km, per dare la possibilità a chi vi partecipa di scegliere a che ritmo impostare la gara”. Tutti i rilevamenti cronometrici saranno controllati da GPS che consentono di aumentarne il numero e la precisione.

Il Rally Storico delle Valli Cuneesi sarà valido per il TRZ Trofeo Rally di 1° Zona, il Memory Nino Fornaca, l’Historic Rally Cup Michelin e la Coppa 127 Pro Energy. Inoltre, sarà parte della North West Regularity Cup per la regolarità rally i cui concorrenti partiranno al seguito del rally storico. Lo scorso anno, la vittoria è stata conquistata da Alessandro Gino e Daniele Michi su BMW M3 del 4° Raggruppamento, dominando 5 delle 6 prove speciali. All’evento hanno preso parte 65 equipaggi, 52 dei quali avevano visto l’arrivo.