, ,

Trofeo A112 Abarth: cambia il calendario gare

trofeo a112 vallate aretine 2024

Senza ulteriori notizie riguardanti lo svolgimento del Rally Campagnolo, il calendario è stato modificato eliminando la gara prevista a Vicenza. Di conseguenza, nel primo girone sono rimaste solo tre gare, senza possibilità di scarto.

Dopo oltre un mese dall’annuncio del rinvio a data da destinarsi del 19° Rally Campagnolo, il mondo degli appassionati e degli addetti ai lavori continua a essere avvolto da un velo di incertezza riguardo al futuro di questo evento automobilistico di rilievo. L’assenza di aggiornamenti ufficiali ha alimentato speculazioni e discussioni, mentre le speranze di una risoluzione positiva si affievoliscono.

La mancanza di chiarezza ha avuto un impatto significativo sul panorama rallistico, portando ad azioni decisive da parte di coloro che sono direttamente coinvolti nell’organizzazione di gare e campionati. Tra questi, il Team Bassano, noto per essere il promotore del Trofeo A112 Abarth, ha dovuto affrontare una difficile scelta. La decisione è stata drastica: eliminare il Rally Campagnolo dal calendario e procedere con una revisione completa della programmazione del Girone 1 del calendario 2024.

Questo cambiamento repentino ha scosso la comunità rallistica, ponendo domande sul futuro del Rally Campagnolo e sulle implicazioni che questa decisione avrà sulle stagioni future. L’evento, che tradizionalmente ha attirato un folto pubblico di appassionati e piloti provenienti da ogni angolo del paese, rappresenta un punto fermo nel calendario rallystico nazionale. La sua assenza crea un vuoto significativo e solleva dubbi sulle dinamiche dietro al suo rinvio e alla sua possibile riprogrammazione.

Il calendario rivisto riflette questa nuova realtà. Nel Girone 1, che inizialmente contava sul Rally Campagnolo come una delle tappe chiave, ora si riduce a soli tre eventi. Questa modifica ha conseguenze non solo per i partecipanti e gli appassionati, ma anche per gli sponsor, i partner e le comunità locali che beneficiano dell’afflusso di visitatori e delle opportunità economiche generate dall’evento.

Le decisioni prese dal Team Bassano e da altri organizzatori di eventi rallistici illustrano la delicatezza della situazione attuale e la necessità di adattarsi alle circostanze mutevoli. Mentre la passione per il motorsport rimane forte, la realtà pratica di organizzare e gestire eventi in un contesto incerto richiede un equilibrio tra ambizione e prudenza.

In assenza di aggiornamenti ufficiali sul destino del Rally Campagnolo, gli appassionati rimangono in attesa di notizie che possano dissipare le incertezze e ridare slancio alla stagione rallistica. Nel frattempo, il panorama rallistico nazionale si prepara ad affrontare le sfide e le opportunità che il futuro riserva, con la speranza che la passione per questo sport continui a guidare le decisioni e a unire gli appassionati di ogni genere. Di conseguenza, il calendario è stato aggiornato come segue:

Girone 1

  • 1/2 marzo: Rally Vallate Aretine
  • 19/20 aprile: Rally Costa Smeralda Storico
  • 31 maggio/1 giugno: Rally Valsugana Storico

Girone 2

  • 21/22 giugno: Rally Lana Storico
  • 26/28 settembre: Rallye Elba Storico (diviso in “Gara 1” e “Gara 2”)
  • 29/30 novembre: Rally del Brunello

In merito ai risultati validi da considerare per il Girone 1, saranno presi in considerazione i tre rally sopracitati, senza possibilità di scarto.