Vetture da sogno al Bergamo Historic Gran Prix

Edizione numero 20 per la manifestazione riservata a vetture ed auto d’epoca. L’appuntamento è fissato per domenica 26 maggio

Il Bergamo Historic Gran Prix 2024 si prepara ad accendere i motori per una edizione davvero speciale, celebrando il suo 20º anniversario il prossimo 26 maggio. Questo traguardo importante sottolinea il ruolo di prestigio che questa manifestazione ha guadagnato nel panorama internazionale dedicato alle auto e moto d’epoca.

Il Circuito delle Mura, che nel 1935 ha visto trionfare il leggendario Tazio Nuvolari al volante dell’Alfa Romeo P3, sarà di nuovo il palcoscenico di questa straordinaria manifestazione. Auto e moto anteguerra, monoposto, GT e GTS costruite tra gli anni 1950 e 1975, si esibiranno in quattro manches, mentre altre due manches vedranno in azione moto storiche precedenti al 1975.

Le griglie di partenza saranno animate da auto e moto di prestigio. Tra le reginette a quattro ruote, spiccano la Maserati 6CM del 1938 ex di Villoresi, Taruffi e Ascari, la Ford A Speedster del 1929, l’Alfa Romeo Ala Spessa 2500 del 1939 e la Bugatti T40 del 1929, mentre tra le auto più recenti occhi puntati su Porsche 904 e 911, Alfa Romeo GTA del 1965 e la Ferrari 250 GT del 1969. Sul fronte delle due ruote, marchi storici come MV Agusta, Gilera, Moto Guzzi, Rumi, Laverda, Benelli, Norton, Suzuki e Kawasaki saranno protagonisti.

Saranno proprio le moto a dare il via alla parte dinamica dell’evento, con la prima delle sei manches che prenderà il via alle 13:30. Il format dell’evento vedrà poi alternarsi le varie categorie di veicoli, con spettacolari partenze “old style” per le GTS, che replicano lo stile della famosa partenza Le Mans. Già dalla mattina, le auto e le moto partecipanti saranno esposte nell’area di Colle Aperto, permettendo al pubblico di ammirare da vicino autentici gioielli che raccontano oltre settant’anni di storia dell’industria motoristica nazionale ed estera. Nel pomeriggio, dopo le premiazioni che si svolgeranno nel parco attiguo a Piazza della Cittadella, le vetture e le moto entreranno in azione sui 2.980 metri del tracciato che il mitico Tazio Nuvolari definì “sublime”. Da non dimenticare lo sfondo benefico dell’evento, che raccoglie fondi da devolvere a favore della Onlus Spazio Autismo Bergamo, sottolineando così l’impegno sociale e solidale che accompagna la passione per le auto e le moto d’epoca.